Aldo Manuzio

Grafica / Concorso / Manifesto

Aldo Manuzio, concorso per il manifesto ‘Una storia di carattere’


Concorso: Tipoteca Italiana Fondazione, Cornuda (TV)
Anno: 2014

Progettazione del manifesto dedicato ad Aldo Manuzio per il concorso ‘Una storia di carattere’ promosso dalla fondazione Tipoteca Italiana di Cornuda (Treviso), in occasione del quinto centenario dalla morte (1515-2015).
Aldo Manuzio, è stato il più importante tipografo veneziano, umanista, celebre nel mondo
accademico ma ancora poco conosciuto presso il grande pubblico, malgrado la portata
innovatrice delle sue idee in ambito filologico e tipografico, oggi considerate alla base del
libro e dei caratteri da stampa “moderni”.

Il tema del concorso prevedeva la realizzazione di un manifesto (cm 50×70) per comunicare al pubblico il genio grafico del tipografo più innovatore del Rinascimento, in particolare per i caratteri e per l’impaginazione grafica dei libri.
Su queste basi ho evidenziato gli elementi innovativi che Manuzio ha creato come il numero delle pagine, le segnature delle pagine, il punto e virgola e la virgola, gli accenti.
Ho utilizzato un famoso ritratto di Manuzio realizzato a punta secca da Antonio Baratti.
A questo ho aggiunto lo sfondo di un foglio steso con le pagine e la segnatura evidenziata dai tratteggi lungo le pieghe.
Il punto e virgola, la virgola e l’accento vanno a definire in chiave ironica i baffi, l’orecchio e gli occhialini simili a quelli di un genio più contemporaneo, della musica in questo caso, come John Lennon.
Ne esce un ritratto simpatico in cui si sovrappongono elementi definiti nei due colori base che identificano la città della Serenissima: il verde e l’arancione.
Visibile la marca tipografica, Festina Lente, all’interno della lettera ‘O’ del proprio cognome e le date che evidenziano i cinquecento anni della ricorrenza.

Condividi:
scroll_button